Salva anche tu il pianeta


Nell’estate del 2018 la Svezia è stata devastata da incendi e siccità. Greta Thunberg, 15enne di Stoccolma, il 20 agosto dello stesso anno inizia la sua singolare protesta davanti al Parlamento svedese contro il cambiamento climatico.

Grazie a quel suo piccolo gesto Greta ha fatto molta strada, ha smosso le coscienze di moltissime persone, in particolare ragazzi, suoi coetanei, che si sono resi conto che non si è mai troppo piccoli per fare la differenza.

Ognuno di noi infatti con piccoli gesti consapevoli può contribuire nella lotta contro il disinteresse dei più grandi e nel nome di un futuro migliore. Come? Ecco alcune azioni quotidiane di educazione ambientale, perché un futuro diverso è possibile solo se lavoriamo tutti insieme per attuarlo.

1) Convinci mamma e papà a usare meno l’auto e a fare più giri in bici o in treno, tutti insieme!


Ognuno di noi può ridurre il proprio imbatto ambientale facendo scelte responsabili sia a casa che fuori per esempio decidendo di spostarsi in bicicletta, in treno o con i mezzi pubblici al posto di usare l’auto. Convinci mamma e papà ad abbandonare l’uso della macchina per accompagnarti a scuola, basta uscire di casa qualche minuto prima per arrivare in orario al suono della campanella. Percorrere il tragitto casa-scuola a piedi o in bici è un'abitudine che fa molto bene sia all'ambiente che a te.

 

2) Chiudi sempre il rubinetto quando finisci di usare l’acqua! È importante non sprecarla!


L’acqua è una risorsa naturale molto preziosa e, purtroppo, non è illimitata. Devi quindi cercare di preservarla e usarla in modo razionale evitando il più possibile perdite inutili. Bastano piccoli gesti quotidiani per non sprecare l’acqua: il primo è chiudere il rubinetto ogni volta che non ne hai più bisogno come quando ti lavi i denti o quando papà si fa la barba; il secondo è fare la doccia al posto del bagno, sapevi che così consumi meno acqua; il terzo è riciclare l’acqua usata per lavare frutta e verdura, come? Puoi usarla per innaffiare le piante di casa, per esempio. Questi sono solo alcuni suggerimenti, ma è un buon inizio per essere più responsabile nei confronti di un bene che appartiene a tutti.

 

3) Evita le bottiglie di plastica! Meglio usare borracce o bottiglie di vetro, che sono riciclabili!


I nostri mari sono sempre più soffocati dalla plastica e dai nostri rifiuti, mettendo così a rischio molte specie viventi. Un modo per evitare che questa situazione possa peggiorare è l’abbandono delle bottiglie di plastica e l’uso delle borracce e delle bottiglie di vetro 100% riutilizzabili e riciclabili. Una scelta semplice e concreta ma con enormi risvolti positivi per l’ambiente. Basta bottiglie di plastica a scuola o al parco, chiedi ai tuoi genitori di comprarti una borraccia, fai tu il primo passo verso uno stile di vita più responsabile, vedrai che anche loro ti seguiranno e sosterranno in queste scelte.



© Copyright De Agostini Editore 2017 - P.IVA 01689650032
De Agostini Editore S.p.A., sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)